GAULITANA: A FESTIVAL OF MUSIC 2017

Gaulitanus Choir is proud to announce the 11th edition of Gaulitana: A Festival of Music. Running from 25 February until 2 April, 2017, “Gozo’s main classical festival” will feature a multifarious programme of events in various genres and styles.

The highlight will be Puccini’s opera Madama Butterfly, being held at the Teatru tal-Opra Aurora on April 1. The full-scale production will present Malta’s internatiobutterfly-poster-jpgnally acclaimed soprano Miriam Gauci in the lead role. Colin Attard will direct the Malta Philharmonic Orchestra and the Gaulitanus Choir. The opera night will be part of the OPERA+ Weekend – an intensive programme of events concluding the festival.

In line with the Gaulitana‘s organic nature, the upcoming edition will present a number of innovative features. Alexander Frey, a top international versatile musician defined by Leonard Berstein as “a wonderful spirit” will be Artist-In-Residence. Lunchtime concerts intended particularly for civil servants and a number of talks will be incorporated in the festival schedule. Gaulitana will also commemorate the 60th anniversary korngold-1of the death of composer Erich Wolfgang Korngold, defined by Puccini as the “greatest hope of German music” and regarded as one of the founders of film music.

Following on last year’s successful venture, the festival will offer once again an Educational Programme including #Opera4me.

An early-bird ticket sale for Madama Butterfly shall open soon.

 

www.gaulitanus.com

 

 

————————————

Il-Kor Gaulitanus bi pja?ir jippre?enta l-11-il edizzjoni ta’ Gaulitana: A Festival of Music.  Il-festival, li se jsir bejn il-25 ta’ Frar u 2 t’April 2017, ser ikun mi?g?ud b’attivitajiet u avvenimenti ta’ ?eneri u stili differenti.

Il-qofol ta’ dan il-festival ser jintlahaq bl-opra Madama Butterfly ta’ Giacomo Puccini  li ser tittellgha fl-1 t’April fit-Teatru tal-Opra Aurora.  Fil-parti principali se naraw lis-sopran Maltija ta’ fama internazzjonali, Miriam Gauci. Colin Attard ser ikun qed jidderie?i l-Orkestra Filarmonika Nazzjonali Maltija u l-kor Gaulitanus.  L-opra ser tkun parti mill-OPERA+ Weekend – serje intensiva ta’ attivitajiet li jaghlqu l-festival.

L-edizzjoni li jmiss ser tippre?enta numru ta’ fatturi innovativi.  Alexander Frey, il-muzikist ta’ fama internazzjonali li gie ddefinit minn Leonard Berstein bhala “a wonderful spirit” ser ikun l-artist residenti.  Se jkunu introdotti wkoll numru ta’ kun?erti f’nofsinhar organizzati spe?ifikament g?all-uffi?jali ta?-?ivilta, kif ukoll ta?ditiet. Gaulitana se tfakkar ukoll is-60 anniversarju mill-mewt ta’ Erich Wolfgang Korngold, kompozitur li huwa kkunsidrat wiehed mill-fundaturi tal-muzika cinematografika u deskrit minn Puccini bhala “l-aqwa tama ghall-muzika Germaniza”

Wara s-su??ess tas-sena l-o?ra, il-festival ser jer?a’ joffri programm edukattiv li jinkludi #Opera4me.

L-iskema early-bird ghall-opra Madama Butterfly ser tigi mnehdija dalwaqt.

Gaulitanus Choir animates Prima Messa at Cathedral

The Gaulitanus Choir animated the liturgy during the first solemn mass of Fr Massimo Buttigieg, flanked by some members of the Cathedral’s ‘cappella’ and accompanied by the Cathedral orchestra. This was held at the Gozo Cathedral on Sunday, 31st July.
Joseph Vella’s Messa Papa Giovanni XXIII was performed along several other hymns and motets. The soloists were sopranos Patricia Buttigieg and Annabelle Zammit, tenor Joseph Calleja and bass Noel Galea.
The Gaulitanus Choir’s musical director and the Gozo Cathedra’sl maestro di cappella, Colin Attard, conducted.
Ad multos annos Fr Buttigieg!

TAORMINA OPERA FESTIVAL – DA VIVALDI A MOZART, IL TRIONFO DELLA GRANDE MUSICA

 

Colin Attard

Taormina Opera Festival, lunedì 11 luglio 2016, Teatro Antico ore 21.30.

Dopo il grande successo della “Madama Butterfly” firmata dal regista e scenografo Enrico Castiglione, il Taormina Opera Festival prosegue all’insegna della grande musica con il concerto dell’11 luglio 2016 al Teatro Antico, un meraviglioso itinerario nel repertorio classico più amato, che trascorre da Vivaldi a Mozart, da Le Quattro Stagioni alla Piccola serenata notturna, due pagine non hanno bisogno di presentazione, per esaltare una soirée musicale che non esclude un’incursione nel contemporaneo.
Al Teatro Antico di Taormina l’esecuzione sarà affidata, per la qualità che ben la contraddistingue, all’Orchestra da Camera del Festival Euro Mediterraneo. Sul podio il rinomato direttore d’orchestra maltese Colin Attard, ospite abituale dei principali teatri e sale da concerto.
Le Quattro Stagioni sono il capolavoro strumentale più popolare della storia della musica. Parliamo naturalmente dei quattro concerti per violino ed orchestra di Vivaldi che compongono Il cimento dell’armonia e dell’inventione, una delle opere più conosciute e affascinanti, concepite per rappresentare in musica le stagioni dell’anno, che mimano anche quelle della vita: la Primavera, l’Estate, l’Autunno e l’Inverno. Siamo di fronte ad un tipico esempio di musica a programma, cioè di composizioni a carattere prettamente descrittivo. Ad esempio, l’Inverno è dipinto spesso a tinte scure e tetre; al contrario l’Estate evoca la potenza ma anche l’oppressione del caldo, oppure una tempesta nel suo ultimo movimento, mentre la Primavera esprime il risveglio della natura e l’Autunno il suo sopirsi. I quattro “concerti grossi” sono perciò accompagnati da altrettanti sonetti descrittivi, forse scritti da un poeta anonimo o forse da Vivaldi stesso. L’organico orchestrale prevede il violino solista, il quartetto d’archi (violino primo e secondo, viola, violoncello) e il basso continuo (clavicembalo).
Altro brano celeberrimo la trascinante Serenata in Sol maggiore per archi n. 13 K 525, più nota come Eine kleine Nachtmusik (Piccola serenata notturna), composta da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1787 e coeva del Don Giovanni. Si tratta appunto di un “notturno” orchestrale di struttura relativamente semplice, ma intessuto di idee sviluppate con sovrana leggerezza lungo i quattro movimenti: dall’elegante impatto dell’allegro si passa alla tenera romanza, per approdare all’aggraziato minuetto e al vigoroso rondò finale.
Completa il programma un’autentica chicca quale la Sarabanda per archi op. 77 composta nel 1995 dal maggiore compositore e direttore d’orchestra maltese vivente, l’eclettico e versatile Joseph Vella.
Agli amanti della grande musica, l’appuntamento al Teatro Antico di Taormina riserverà uno spettacolo di altissima qualità in uno scenario di soggiogante bellezza, completato da un suggestivo gioco di luci.